Emilia Perez di Jacques Audiard, in Concorso ufficiale al Festival di Cannes 2024: il nostro verdetto

Da Manon de Sortiraparis · Pubblicato su 21 maggio 2024 alle 16:08
Ancora una volta, Jacques Audiard torna a Cannes 2024 con "Emilia Perez", presentato nel Concorso Ufficiale. Scoprite cosa ne pensiamo!

È attesissimo a ogni selezione del Festival di Cannes. Ed è giusto così, visto che il nuovo film di Jacques Audiard, Emilia Perez, è in corsa per la Palma d'Oro al Festival di Cannes 2024 e ci ha assolutamente conquistati. Proprio quello che serve per dare ai torpidi frequentatori del festival uno schiaffo pop di prima mattina.

Cambio di registro radicale per il regista francese, che questa volta si cimenta in una commedia musicale sui cartelli messicani ! In un mercato notturno, Rita Moro Castro(Zoe Saldaña) si sforza di preparare l'arringa che il suo capo leggerà il giorno dopo per difendere un criminale. In uno studio legale più incline a sbiancare i delinquenti che a difendere le persone oneste, il suo lavoro non viene riconosciuto per quello che vale e lei si interroga sul suo futuro. All'improvviso, di punto in bianco, inizia a cantare filastrocche da tribunale e a ballare, accompagnata dai passanti. Una prima scena straordinaria che ci ha accompagnato per le due ore successive.

Se Audiard non si fosse affidato al più semplice dei generi, anche la sua storia avrebbe potuto lasciare molti perplessi. Una notte, Rita viene avvicinata dal boss del cartello Manitas, che vuole ritirarsi dagli affari realizzando il suo più grande desiderio: diventare la donna che ha sempre sognato di essere, e nel frattempo si prepara a lasciare la moglie(Selena Gomez) e i figli fingendosi morto. Mentre la chirurgia estetica è talvolta presa in considerazione dai grandi criminali, questo tizio alto e tatuato racconta con la massima sincerità il suo disagio nel ritrovarsi nel corpo sbagliato.

Questo modernissimo musical è puro spettacolo. Con la sua messa in scena iper-stilizzata (a volte ritagliata, a volte teatrale), il montaggio vivace e le canzoni scritte in spagnolo dalla cantante Camille e da Clément Ducol (più o meno orecchiabili, cantate o parlate), Emilia Perez ci porta nella nuova vita di Manitas sotto l'identità diEmilia Perez - interpretata con forza e incisività dall'attrice transgender Karla Sofía Gascón.

Decisamente contemporaneo nel suo argomento (questioni di identità, corruzione in Messico), Emilia Perez potrebbe soffrire di un certo manicheismo secondo alcuni: una volta donna, Emilia si pente del suo passato di violenza maschile e crea un'associazione per aiutare le vittime dei cartelli. Ma questo atto di contrizione, che porta alla sua santificazione in una scena finale di processione popolare molto commovente, non lascerà nessuno indifferente.

Se ci fosse una critica da fare, sarebbe il terzo atto del film, che non è all'altezza della situazione, che vira verso il whodunit e, alla fine, Audiard non ci fa molto, a parte un'evasione troppo rapida. Ma Emilia Perez è senza dubbio un grande film, e forse una seconda Palma d'Oro per Audiard, 9 anni dopo Dheepan.

Festival de Cannes 2023 : découvrez les dernières infos sur la 76e éditionFestival de Cannes 2023 : découvrez les dernières infos sur la 76e éditionFestival de Cannes 2023 : découvrez les dernières infos sur la 76e éditionFestival de Cannes 2023 : découvrez les dernières infos sur la 76e édition Festival di Cannes 2024: tutte le novità e le informazioni sulla 77a edizione
Il Festival di Cannes torna sulla Croisette per la sua 77ª edizione dal 14 al 25 maggio 2024. Cliccate qui per tutte le ultime notizie e informazioni! [Per saperne di più]

Informazioni pratiche

Date e orari di apertura
Da 14 maggio 2024 a 25 maggio 2024

× Orari di apertura approssimativi: per confermare gli orari di apertura, si prega di contattare la struttura.
    Comments
    Affina la ricerca
    Affina la ricerca
    Affina la ricerca
    Affina la ricerca