I giardini della casa di Claude Monet a Giverny sono tra i panorami fioriti più belli al mondo

< >
Da My de Sortiraparis · Foto di My de Sortiraparis · Pubblicato su 20 maggio 2024 alle 16:35
I giardini della casa di Claude Monet a Giverny sono famosi in tutto il mondo. La gente accorre in primavera per vedere le prime fioriture e il bellissimo glicine a maggio, ma sapevate che i colori autunnali non hanno nulla da invidiargli? Dalie, astri e nasturzi a profusione si mescolano alle sublimi tonalità gialle e rosse delle viti e degli alberi. Scoprite i giardini in video.

Claude Monet è più che mai sotto i riflettori quest'anno. Con la mostra Monet-Mitchell alla Fondation Louis Vuitton e l'apertura della nuova casa impressionista di Monet ad Argenteuil, non si finisce mai di parlare di lui.

Approfittiamo del clima mite per visitare la famosa casa di Claude Monet a Giverny, i cui giardini furono di grande ispirazione per l'artista. È un ottimo modo per essere verdi in tutte le stagioni, dalla primavera all'autunno, e soprattutto nei giorni festivi.

Video dei giardini di Claude Monet a Giverny in autunno:

Quando arriva l'autunno, si potrebbe pensare che i giardini siano meno fioriti e meno belli da visitare in questo periodo dell'anno, ma ci si sbaglia. Infatti, i fiori non mancano, in qualsiasi stagione, e le belle tonalità degli alberi e delle foglie autunnali conferiscono una bellezza incomparabile al sito storico. In primavera, è la bellezza del glicine sul ponte a catturare l'attenzione.

I giardini della casa di Claude Monet sono divisi in due parti: da un lato c'è il Clos Normand, il giardino fiorito di fronte alla casa e sul quale si affaccia, e dall'altro lato del sottopassaggio c'è il Giardino d'acqua di ispirazione giapponese, dove si scoprono ninfee e ponti.

Il Clos Normand, di un ettaro, è costituito da splendidi sentieri. Simmetria e colore vi aspettano. In questo periodo dell'anno, amaranto, astri, nasturzi, crisantemi, dalie, snapdragon, rose, gerani, lavande, clematidi e altri colchicum, girasoli e cosmos decorano questi vialetti lussureggianti.

Les Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automne

Les Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automne

Les Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automne

Lacasa, che consigliamo vivamente di visitare per immergersi nel mondo del pittore e della sua ispirazione, è adornata da graziose tonalità di rosso con la vite che si snoda intorno alla facciata, offrendo un bel contrasto con la famosa tonalità di verde tanto cara a Monet.

Les Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automne

Les Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automne

Les Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automne

Si passa poi al Jardin d'Eau, il giardino che fu la fonte della maggior parte dell'ispirazione di Monet nei suoi ultimi anni. Fu nel 1893, dieci anni dopo il suo arrivo a Giverny, che Monet acquistò il terreno adiacente alla sua proprietà, dall'altra parte della linea ferroviaria. Un piccolo torrente, il Ru, deviazione dell'Epte, lo attraversava. Lì fece scavare i suoi primi stagni, dove installò piante che, per l'epoca, erano a dir poco esotiche.

Les Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automne

In una lettera al prefetto dell'epoca, in seguito alle lamentele degli abitanti della zona che temevano l'avvelenamento dei corsi d'acqua, affermava:"Si tratta solo di un piacere per gli occhi e anche di un motivo per dipingere; in questo stagno coltivo solo piante come ninfee, canne e iris di diverse varietà, che in genere crescono spontaneamente lungo il nostro fiume, e non si può parlare di avvelenamento dell'acqua".

Les Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automne

Les Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automne

Fece quindi costruire un ponte giapponese che, contrariamente alla tradizione, si distingue per il suo famoso colore verde. La scelta delle piante di questo giardino è ovviamente ispirata all'Oriente: bambù, gingkos biloba, aceri, peonie giapponesi, gigli e salici piangenti fanno da sfondo allo stagno, dove proliferano ninfee e canne.

Les Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automne

Les Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automne

Fu nel 1897 che iniziò a dipingere le ninfee, ispirandosi alle variazioni di colore del luogo nei diversi momenti del giorno e dell'anno. Il risultato è uno dei suoi più grandi capolavori, che oggi si può ammirare al Musée de l'Orangerie di Parigi e alla Fondation Vuitton.

Les Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automne

Les Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automneLes Jardins de la Maison Claude Monet à l'automne

Questo giardino, tanto bello in primavera quanto in estate e in autunno , con i suoi aceri colorati e le ninfee, non smette mai di incantare. Non dimenticate di prenotare i biglietti: la prenotazione online non è obbligatoria, ma è consigliata nei fine settimana e nei giorni festivi. Da notare che questo giardino è stato votato come il 2° panorama floreale più bello del mondo dal Parco Nazionale Torres del Paine.

Informazioni pratiche

Date e orari di apertura
Da 29 marzo 2024 a 1 novembre 2024

× Orari di apertura approssimativi: per confermare gli orari di apertura, si prega di contattare la struttura.

    Posizione

    Fondation Claude Monet
    27620 Giverny

    Tariffe
    Moins de 7 ans : Gratuito
    Handicapé PMR : €5.5
    7-17 ans et étudiants : €6.5
    Billet adulte : €11

    Età consigliata
    Per tutti

    Sito ufficiale
    fondation-monet.com

    Comments
    Affina la ricerca
    Affina la ricerca
    Affina la ricerca
    Affina la ricerca